Orienta Giovani - Crema social network
LOGIN UTENTE:
Benvenuto, effettua il Login
Nuovo utente? Registrati
LOGIN UTENTE:
Username
Password

Password dimenticata?  |  Ritorna
Cerca Utente:
Nome:
Uomo   Donna
Città:
Età:
Interessi:
2993 utenti registrati
Ultimi blog:
OSS - OPERATORE SOC...
Giornale - News
Incontro con Agnes Heller


Descrizione breve
Lunedì 24 settembre alle ore 21 presso il Salone dei Quadri del Comune di Cremona avrà luogo l’incontro con Agnes Heller

Descrizione estesa

 

 

LA FILOSOFIA DI AGNES HELLER A CREMONA

 

 

Lunedì 24 settembre alle ore 21 presso il Salone dei Quadri del Comune di Cremona avrà luogo l’incontro con Agnes Heller, una delle più importanti pensatrici del Novecento che ha vissuto in prima persona gli orrori della Shoah e delle persecuzioni politiche.

Nata nel 1929 da una famiglia ebrea, ha vissuto l’esperienza del ghetto di Budapest e ha visto i famigliari morire per mano dei nazisti. Dopo aver fondato la Scuola di Budapest, una corrente di pensiero alla ricerca di una riscoperta umanistica di Marx, ha subito le ripercussioni del partito comunista sovietico che si opponeva alle sue idee. Nel 1981 diventa insegnante di Filosofia Politica presso la New School di New York prendendo la cattedra che era di Hannah Arendt e a partire dagli anni Novanta riceve numerosi riconoscimenti e premi internazionali. Oggi è una delle voci critiche più forti e ascoltate in tutta Europa contro il governo nazionalista ungherese di Viktor Orban.

L’iniziativa fa parte del percorso di avvicinamento alla Marcia per la Pace Perugia-Assisi che si terrà domenica 7 ottobre ed è promossa da Tavola per la Pace di Cremona, Coordinamento degli Enti Locali per la Pace per la Cooperazione Internazionale, Festa del Volontariato in collaborazione con il Comune di Cremona.

La musica, la pace, l’armonia, la bellezza, ma anche l’insidia razionale del male in un’Europa che rialza muri e che riproietta nel mondo il seme dell’inimicizia, della violenza e della xenofobia. Un incontro straordinario con una delle menti più eccezionali della nostra storia. Una testimone diretta della malvagità che ha ferito e umiliato l’Europa sotto l’incedere dei totalitarismi


Proposto da: OrientaAdmin


  Versione stampabile